Commentaires récents

Partagez



Si vous aimez

Storia di Pompei

pompei_frescoLe origini di Pompei sono antiche come quelle di Roma. Le prime occupazioni dei Osci – uno dei più antichi popoli della penisola italiana – risalgono alla metà del VIIe secolo aC., con forse un piccolo borgo attorno all’incrocio di tre strade, tra Cuma, Nola e Stabia.
Questo luogo era un luogo di passaggio obbligato tra il nord e il sud, quindi tanto ambita dalle diverse potenze vicine.
Le più antiche tracce conosciute risalgono al VIe secolo aC.

La città fu prima conquistata dalla colonia greca di Cuma intorno al 500 aC. Strabone riferisce che Pompei fu successivamente conquistata dagli Etruschi. I recenti scavi conferiscono credibilità a queste informazioni.
Intorno alla metà del Ve secolo, gli Etruschi furono sconfitti dagli cumani – alleati di Siracusa – durante una battaglia navale nei pressi di Cuma. Pompei passa quindi sotto il controllo greco.
E probabilmente di questa epoca che risale il recinto di tufo che proteggeva più di sessanta ettari, anche se la città stessa non superava i dieci ettari.

DeNittis-ilforodipompei-400Nel IVe secolo, Pompei fu coinvolta nelle guerre sannite, al termine delle quali Roma asserì la sua egemonia su tutta la Campania. Tuttavia, la città ha mantenuto l’autonomia linguistica e istituzionale.
È nello stesso secolo che risale il primo piano urbano regolare della città. Verso 300, nuove fortificazioni sono state sollevate.

Durante la seconda guerra punica Pompei rimase fedele a Roma, al contrario di molte altre città della regione. Con il raccordo con il vincitore, è stata in grado di mantenere la sua parziale indipendenza.

Nel IIe secolo aC, la coltivazione intensiva della terra e l’esportazione di vino arricchirono la città dove il livello di vita divenne elevato. Sono costruite case particolarmente ricche e lussuosamente arredate. Tra gli altri, la casa del fauno è ampia di quasi 3000 m², la dimensione dei palazzi reali greci.

All’inizio della guerra sociale (91 aC) Pompei era alleata con tutte le città della Campania contro Roma, per cercare di ottenere la piena cittadinanza romana. Ma nel – 89, Sylla costrinse Stabia ad arrendersi. Quindi assediò Pompei che ha provato una valida difesa, rafforzando il recinto, aiutato dai Celti. Questa resistenza fu inutile e la città cadde.

casa della rissa nell anfiteatro

Lotta tra Pompeiani e Noceriani (casa della rissa nell’anfiteatro, museo di Napoli)

Nel – 80, Pompei ha integrato permanentemente l’orbita di Roma e di Silla, che ci ha trasferito una colonia di veterani. Le diede il nome di Colonia Cornelia Veneria Pompeianorum. Come era consuetudine, delle terre furono assegnate ai veterani, naturalmente a scapito degli ex oppositori, ma la città rimase prospera, il benessere e il commercio dei pompeiani basandosi principalmente sull’esportazione dei vini della regione .

arton626-9caacPer il suo clima e il suo paesaggio suggestivo, Pompei e i suoi dintorni sono stati una piacevole località di villeggiatura per i ricchi romani, tra cui Cicerone che possedeva una casa lì.
Le fonti sono piuttosto scarne sulla vita dei pompeiani durante la prima età imperiale. Un evento insolito, tuttavia, è citato da Tacito. È la lotta tra Nuceriani e Pompeiani che ebbe luogo nel 59 d.C. nell’anfiteatro di Pompei. In seguito a questo, Nerone ci proibì per dieci anni ogni spettacolo di gladiatori.

Nell’anno 62 d.C., la città fu scossa da un violento terremoto. Molti edifici erano ancora in fase di ricostruzione durante l’eruzione del 79 d.C., la famosa eruzione del Vesuvio che ha fossilizzato Pompei e i suoi abitanti.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>